immagine_giuseppe_pasini_2

Giuseppe Pasini

Giuseppe Pasini nasce a Odolo, in provincia di Brescia, il 17 Agosto 1961, nel 1979 consegue il diploma di Perito Industriale presso l’Istituto Tecnico Industriale Statale e nel 1982 affianca il padre Carlo Pasini nell’azienda di famiglia, la Feralpi SpA.

Il Gruppo Feralpi è uno dei maggiori e più qualificati produttori di acciaio europei, una realtà industriale che ha fatto della siderurgia al servizio dell’edilizia il proprio core business, allargando successivamente l’impegno imprenditoriale anche ad altri settori, quali l’ambiente, l’ecologia, la finanza e l’itticoltura.
In ambito siderurgico lo sviluppo programmato ha portato, nel tempo, all’acquisizione di importanti società non solo in Italia, ma anche in Europa, dove il Gruppo è presente con aziende in Germania, Repubblica Ceca, Ungheria e Romania: i successi ottenuti nel corso degli anni trovano conferma nella progressiva crescita produttiva ed economica sviluppata a livello internazionale.

Le cariche societarie
Nel 1983, a seguito della prematura scomparsa del padre, Giuseppe Pasini viene nominato Consigliere Delegato della società Feralpi Siderurgica SpA e nel gennaio 2008 ne diviene Presidente.
Nel 2004 a seguito di una riorganizzazione del Gruppo, si costituisce Feralpi Holding SpA di cui ne assume la presidenza a partire dal 2007.
Nel novembre 2014 assume l’incarico di Presidente del Comitato per lo Sviluppo del Banco Popolare dedicato alla Provincia di Brescia.

Le cariche istituzionali
Nel 1998 entra a far parte dell’Associazione Industriale Bresciana quale membro di Giunta, dal 2005 è nel Consiglio Direttivo, e nel Giugno 2013 viene nominato Vice Presidente con delega all’Ambiente, Sicurezza e Responsabilità Sociale.
Dal 2004 è componente della Giunta Nazionale di Confindustria.
A Maggio 2009 diviene membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione della Comunità Bresciana Onlus di Brescia.
Ha ricoperto la carica di Presidente Federacciai (Federazione delle Imprese Siderurgiche Italiane) dal Dicembre 2001 al Giugno 2012; la presidenza di Confindustria Metalli (Federazione delle Associazioni Nazionali Industrie Metallurgiche) dal Maggio 2009 al Giugno 2012.
Nel giugno 2016 è stato nominato coordinatore del Tavolo tecnico Energia di Confindustria.
Nel giugno 2017 è stato eletto presidente di AIB (Associazione Industriale Bresciana).
Da aprile 2018 è membro del CdA di Banca Aletti – banco BPM Group.

I riconoscimenti
Nel 2003 ha conseguito il riconoscimento da Ernst & Young del prestigioso premio di “Imprenditore dell’Anno” nella categoria “Global” e nel 2006 nella categoria “Quality of Life”.
Nel 2006 gli è stato assegnato dalla Regione Lombardia il premio “La Lombardia per il Lavoro”.
Nel Marzo 2009 è stato insignito dal Consiglio Direttivo dell’Associazione Italiana di Metallurgia, per mani del suo Presidente, il Professor Nicodemi, del prestigioso riconoscimento “Medaglia d’Acciaio Federico Giolitti”.

Torna alla pagina Struttura del Gruppo

Il Gruppo in numeri
(Highlights 2014)


Produzione di acciaio:
oltre 2 milioni di tonnellate


Produzione di laminati:
2 milioni di tonnellate


Produzione di lavorazioni a freddo e derivati:
oltre 700.000 tonnellate


Fatturato:
1 miliardo di euro


Componente estera del fatturato:
72%


Patrimonio Netto Consolidato:
364 milioni di euro


Dipendenti:
1.300


Investimenti tecnici (2011-2013):
27,3 milioni di euro

Login to your Account