6giu-2019

”CEOs Call to Action”: Feralpi risponde alla chiamata

0

L’Agenda 2030 come base per lo sviluppo sostenibile. La leadership dell’impresa nella promozione di un valore condiviso per l’ambiente e per il futuro. Su questi temi si è sviluppata nella giornata di martedì 4 giugno la CEOs Call to Action, meeting promosso da Fondazione Sodalitas come parte integrante del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019 di ASviS (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile). Nella sede di Assolombarda a Milano c’era anche il presidente del Gruppo Feralpi Giuseppe Pasini, il quale è intervenuto nel dibattito moderato dal direttore di Harvard Business Review Enrico Sassoon e che ha coinvolto i vertici di prestigiose aziende italiane ed europee fra cui Gabriele Galateri di Genola (Assicurazioni Generali), Orio Bellezza (STMicroelectronics), Cristina Bombassei (Brembo), Diana Bracco (Gruppo Bracco), Toni Vope (Falck Renewables).

 

elenco2

 

 

 

 

STRATEGIA DI SOSTENIBILITA’ ED ECONOMIA CIRCOLARE

Gli SDGs sono parte della strategia di sviluppo di un business consapevole. Un impegno raccolto anche dal Gruppo Feralpi come ha ricordato il presidente Giuseppe Pasini durante il meeting:

“E’ necessario che la sostenibilità diventi un pilastro delle strategie delle imprese in modo chiaro e dirimente, per orientare le scelte secondo gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Il Gruppo Feralpi è una industria manifatturiera e vediamo nello sviluppo di nuovi modelli di economia circolare non solo una necessità per la riduzione dei consumi ma anche nuovi modelli di business sostenibili”.

Azioni concrete da declinare al fine di ridurre i consumi e implementare modelli virtuosi:

“Attualmente recuperiamo il 99% del rottame ferroso utilizzando la miglior tecnologia disponibile. Nell’ottica dell’economia circolare abbiamo avviato processi al fine di recuperare le scorie prodotte in acciaieria e per sfruttare il calore prodotto dai processi di raffreddamento degli impianti in una rete di teleriscaldamento sulla base del modello che abbiamo adottato nel nostro stabilimento in Germania”.

 

foto 2

POLITICA DI SVILUPPO SOSTENIBILE

Una particolare attenzione è stata dedicata alla politica applicata allo sviluppo sostenibile. Un aspetto evidenziato dall’ex Ministro del Lavoro e ora portavoce di ASviS Enrico Giovannini, il quale ha lanciato un appello sia alle aziende italiane e indirettamente ai consumatori:

“Le singole imprese hanno un ruolo specifico rispetto allo sviluppo sostenibile: abbiamo bisogno di imprenditori e manager che indichino apertamente questa politica e che ad essa segua una presa di posizione forte affinché l’Italia possa passare ad essere un modello nell’ambito dello sviluppo sostenibile. Contestualmente anche i consumatori devono capire la propria opportunità di poter disporre di investimenti utili e duraturi”.

Condividi:
Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Login to your Account